Referenti locali e volontari

I NOSTRI COLLABORATORI

Ecco le persone fidate con cui elaboriamo e realizziamo i nostri piccoli progetti di cooperazione e sviluppo:

Simone Ceciliani

Originario di Bologna, membro dell'Associazione "Comunità Papa Giovanni XXIII" dopo averla conosciuta in Tanzania in occasione del suo Servizio Civile nel 2008, dal 2009 al 2010 ha lavorato a Bologna in un Centro diurno per disabili. Residente in Kenya dal 2011, responsabile del Centro "Comunità Papa Giovanni XXIII" per i ragazzi di strada di Nairobi. La sua attività principale è cercare di togliere i ragazzi dalla strada, prima di tutto andando ad incontrarli per strada, partendo dai più piccoli, reinserendoli a scuola e tentando - dove possibile - la reintegrazione in famiglia, quando non è possibile accogliendoli al Centro. Questi ragazzi vengono sostenuti nei loro studi fino all'Università (nel caso di alcuni di loro particolarmente meritevoli e portati per lo studio). Simone vive con loro nel Centro, in media sono 15-20 tra bambini e ragazzi. Da gennaio 2023 è responsabile anche del progetto nel Turkana (zona arida del nord del Kenya): mensa scolastica per 600 bambini, assunzione di 4 cuoche, 5 maestri e una governante, preparazione trivellazione pozzi per acqua potabile. Con lui abbiamo co-progettato l'attività a Nairobi, partita a settembre 2023, di formazione ed inserimento lavorativo di ragazzi di strada nella raccolta e vendita plastica e altri materiali riciclabili.

Elio Savio

A partire dal 1993 ha trascorso felici, caldi e faticosi periodi in Kenya e Tanzania, imparando il kiswahili e insegnando il mestiere di fabbro a molti giovani. Nella sezione “progetti amici” trovi i suoi lavori in terra africana e molte foto dove lo si vede intento a lavorare ma sopratutto insegnare questo faticoso mestiere. Inoltre potrete trovare e scaricare diversi progetti di tricicli e carretti di sua invenzione.

Mrs Lucy Nderitu Waweru

Responsabile dei nostri progetti in Kenya, molti soci coltivano una profonda amicizia con lei dal 1995. Insegnante di inglese, per molti anni Dirigente Scolastico della scuola primaria statale Murang’a College Primary School (con circa 600 studenti) e membro attivo del gruppo pastorale della parrocchia cattolica guidata dai Salesiani presso la missione di Makuyu (Kenya). Sensibile e molto attiva nella comunità e nel sostenere i suoi studenti meritevoli in difficoltà economiche nell'accesso alla scuola superiore (a pagamento in Kenya), grazie ai buoni risultati ottenuti dai suoi alunni negli Esami finali di Stato, ha ricevuto finanziamenti pubblici che le hanno permesso di ricostruire in muratura la scuola che fino al 2010 era di legno. Il 24 febbraio 2017 ha ricevuto dalla First Lady Margaret Kenyatta il riconoscimento per la migliore scuola primaria pubblica del Murang'a County. Da settembre 2017 è Dirigente Scolastico della Kaloleni Primary School, Machakos County, Kenya.

Sr. Luisella Benzoni

E’ una suora bresciana Missionaria della Consolata, amica fidata di alcuni soci da molti anni, ha lavorato in Tanzania per 25 anni, poi è stata a Castelnuovo Don Bosco per un periodo e da circa 15 anni si è nuovamente stabilita in Tanzania, prima nella zona di Iringa ed infine nella missione di Manda, in una zona molto povera e isolata. Nelle missioni dove è stata ha sempre seguito le scuole materne della zona, portandole ad un livello molto elevato di qualità di insegnamento e di organizzazione delle strutture, trasmettendo sia alle maestre che ai bambini un grande senso civico. La sua serietà e organizzazione è direttamente proporzionale alla sua ironia e simpatia. E’ responsabile dei “microprogetti famigliari” in Tanzania.

Padre Pietro Ferrari

Padre Pietro Ferrari è un missionario comboniano di Bologna. I missionari comboniani prendono il loro nome da San Daniele Comboni, primo vescovo dell’Africa Centrale e fondatore della Congregazione nel 1867. È composta da circa 1600 missionari che si dedicano all’evangelizzazione e promozione umana in Africa, America, Asia e Europa. Molto nota per la competenza riguardo all’Africa e al mondo nero la loro rivista mensile “Nigrizia”. Don Pietro trascorre lunghi periodi in Sudan, dove segue il progetto di aiuto ai bambini profughi dalle zone di conflitto.

Gruppo volontari di Riva presso Chieri (To)

Alcune volontarie si riuniscono abitualmente presso la Biblioteca Civica di Riva presso Chieri (To) per socializzare, trasmettere le loro competenze e realizzare articoli ceduti in cambio di donazioni in occasione di raccolte fondi occasionali. Alcuni volontari raccolgono oggetti donati e allestiscono con cura una grande occasione annuale di cessione di beni donati in cambio di donazioni per sostenere le attività istituzionali: progetti di sviluppo in Paesi in via di sviluppo, soprattutto in Kenya. Tale impegno è un’occasione di solidarietà e di sensibilizzazione sulle situazioni critiche nei paesi in via di sviluppo, ma anche di socializzazione tra i volontari. Altri volontari partecipano alle attività associative locali di sostenibilità ambientale, cittadinanza attiva e cura dei beni comuni.

Dorothy Nankuba

Nuova collaboratrice in Uganda, è la moglie di John Wanyu, laureatosi presso l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cn) e amico fidato di una delle nostre socie. Ecco come si presenta: "Mi chiamo Nankuba Dorothy, sono una donna ugandese di 26 anni. Sono un'insegnante di professione qualificata per insegnare letteratura in inglese nella scuola secondaria, ma attualmente lavoro come segretario personale per l'amministratore delegato di Colline House Limited a Kampala. La mia esperienza come insegnante e la mia esperienza infantile mi hanno esposto ai dolori della vulnerabilità. Questa è la base del mio amore e della mia passione per raggiungere e sostenere i bisognosi. Nel prossimo futuro spero di lanciare un ente di beneficenza che raggiungerà le ragazze vulnerabili allevate da madri single e madri bambine abbandonate dai loro partner e anche detestate dalle loro famiglie. Amo i bambini e interagire con loro mi rende così felice. Cantare e diffondere l'amore sono i miei hobby preferiti."
 
 

AIUTIAMO BAMBINI E ADULTI DEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO AD AVERE CONDIZIONI DI VITA DIGNITOSE