Kenya: “Chickens and rabbits – School Shamba” (2015/2016)

Se passate al Murang’a College Primary School, scuola primaria pubblica di Makuyu (Kenya) con circa 600 studenti, potreste incontrare Peter, il ragazzo che si occupa dell’allevamento, che vi aggiorna sull’andamento dell’attività. Per i particolari e le finalità leggi il progetto completo.

Progetto scolastico allevamento polli e conigli

impegno Lucy chicksproject

Lucy (vestita di bianco) e i suoi colleghi che seguono il progetto – Settembre 2015

Foto della ricevuta del deposito della somma per il progetto, presso la Equity Bank of Kenya – 7 settembre 2015

I soci Elio e Caterina il giorno 3 gennaio 2016 sono andati a far visita a Lucy Waweru (foto sotto), che li ha accompagnati nella sua scuola dove hanno potuto visitare il pollaio quasi ultimato e hanno potuto ragionare insieme sull’opportunità di prendere polli e non pulcini, perché troppo delicati. Pochi giorni dopo è stato assunto Peter, il ragazzo che si occuperà dell’allevamento degli animali, e che, in attesa degli stessi, si è dato da fare a ripulire l’area infestata dalle erbacce e a costruire i nidi per deporre le uova. Riponiamo grandi speranze in lui : )

7 aprile 2016: sono finalmente arrivati i pulcini (300!!) e si comincia con l’allevamento.

Estate 2016: le galline ovaiole sono cresciute, mangiano molto (ogni settimana 3 sacchi di mangime da 70 kg l’uno) e vengono curate da Peter e dal veterinario locale, che è la prima volta che si trova a seguire un allevamento così grande. Da agosto le galline hanno iniziato a deporre le uova: queste vengono vendute iniziando così ad abbassare le spese per il mangime, in vista di un guadagno da impiegare per le tasse scolastiche degli studenti più bisognosi che si iscrivono alla scuola superiore.

Per formare poi nuovi futuri allevatori informati e con spirito di iniziativa, gli studenti della scuola vengono coinvolti in tutte le fasi più interessanti dell’allevamento: l’alimentazione, la pulizia, l’igiene, le cure (vaccinazioni, sverminazione…), il controllo delle spese e dei ricavi.

13895535_305947826418627_1837088929325726935_n

Video: Il nostro Pollaio

Settembre 2016: finalmente le uova da vendere, ma prima ancora da…assaggiare tutti insieme!

Foto e report di febbraio 2017:

  • le galline sono 292
  • si sono aggiunti all’allevamento 4 conigli, donati dal vicepreside
  • è stato creato un orto “diffuso” in ogni angolo del cortile non usato dai 600 studenti per giocare: le verdure servono per il pranzo dei ragazzi. Vengono coltivati spinaci, sukumawiki (letteralmente “tira avanti la settimana”, una verdura a foglia larga simile alle nostre costine) e mchicha (una verdura verde tradizionale molto nutriente)
  • gli escrementi delle galline vengono usati per concimare l’orto
  • nel mese di dicembre la produzione di uova è calata e si è dovuto attingere ai risparmi per corrispondere lo stipendio a Peter; una visita del veterinario ha migliorato la situazione
  • ad oggi in media la produzione è di 180 uova al giorno, in parte vendute alla popolazione residente in zona e in parte scambiate con il mangime.

 

Aggiornamento febbraio 2018:

  • Purtroppo le galline del pollaio sono state colpite dal fenomeno del cannibalismo, che purtroppo ogni tanto si presenta tra gli animali. Le galline sono state così in parte vendute e in parte macellate e date da mangiare agli studenti della scuola, che hanno apprezzato molto il pasto.
  • Ad oggi quindi l’attività è concentrata sull’orto, in particolare manghi – visto il periodo di siccità – e sull’allevamento di conigli. I fondi non ancora utilizzati, 52.000 scellini (circa 450 euro) custoditi in banca, sono in attesa di essere utilizzati per qualche necessità o attività utile individuata dagli insegnanti della scuola.
  • Il giovane Peter, che si occupava delle galline, per fortuna lavora ancora presso la scuola: è stato assunto come guardiano, provata la sua onestà e laboriosità, e visto che il vecchio guardiano è andato in pensione.

 

Enter custom donation amount

SHARING IS CARING
DONA ORA